/ Attualità

Attualità | 26 novembre 2022, 18:10

'Wall of dolls' in piazza per dire no alla violenza sulle donne

Toti: "Necessario educare al rispetto e all'uguaglianza"

'Wall of dolls' in piazza per dire no alla violenza sulle donne

“Oggi vogliamo dire no alla violenza anche attraverso l’universalità dell’arte, con la consapevolezza di quanto sia necessaria una presa di coscienza da parte dell’intera società ma soprattutto da parte delle generazioni più giovani, attraverso l'educazione all'eguaglianza e al rispetto reciproco. Per questo ringrazio Wall of Dolls che si conferma un punto di riferimento per le donne, contro una piaga dilagante che come istituzione abbiamo il dovere di contrastare con tutte le nostre forze. Regione Liguria è sempre al fianco delle donne vittime di violenza non solo in questa giornata così importante per fare informazione e sensibilizzazione, ma tutti i giorni dell’anno”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in merito all’evento “Happening Pink”, organizzato da Wall of Dolls ONLUS Liguria, che si è svolto oggi pomeriggio in piazza De Ferrari dove si sono alternati musica, arte, moda e spettacolo con lo scopo di prevenire ogni forma di violenza anche e soprattutto attraverso testimonianze, interventi di associazioni e scuole che da anni operano sul nostro territorio.

L’assessore alle Pari Opportunità Simona Ferro ha anche omaggiato le organizzatrici della bandiera di Regione Liguria in segno di ringraziamento per il lavoro svolto dall’associazione.

“Con la consegna della bandiera di Regione Liguria all’associazione Wall of Dolls - dichiara Simona Ferro, assessore alle Pari Opportunità - si chiude una settimana interamente dedicata al tema della violenza di genere. Ieri abbiamo esposto sulla facciata di Regione Liguria uno striscione con un messaggio inequivocabile ed abbiamo trascorso una giornata scanditi dalle testimonianze di chi la violenza la vede quotidianamente grazie alle parole dei Centri Antiviolenza, gli stessi centri che io ho visitato questa settimana, da Imperia a La Spezia, per ascoltare e confrontarmi con loro. Come dico sempre il tema della violenza sulle donne non deve esistere il solo 25 novembre ed è per questo che oggi siamo qui, grazie alla preziosa passione dell’associazione Wall of Dolls, a ribadire che ogni giorno si può e si deve combattere contro la violenza di genere.

È per me è un onore consegnare la bandiera di Regione Liguria all’associazione Wall of Dolls che da anni con passione si impegna contro la violenza di genere con il grande pregio di coinvolgere tutti ed in particolar modo i più giovani attraverso un linguaggio universale come la musica, la danza e l’arte”.

In piazza, oltre al grande striscione esposto sulla facciata del palazzo di Regione Liguria con la scritta “Qui non c’è posto per la violenza #stopviolenceagainstwomen”, anche un autobus brandizzato con il logo “Qui non c’è posto per la violenza”.

A rappresentare Wall of Dolls le fondatrici Jo Squillo, Francesca Carollo, Giusy Versace e per la Liguria la coordinatrice regionale Barbara Bavastro, la vicecoordinatrice Cristina Zunino e la psicologa Chiara Urci, insieme alle volontarie.

Questa sera in programma una serata benefica a Palazzo Ducale di raccolta fondi con esibizioni musicali e sfilata di moda. 

Redazione

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium