/ Cultura

Cultura | 27 novembre 2020, 11:21

Online il tour virtuale a "tra segno e colore", mostra collettiva nella biblioteca universitaria di Genova (VIDEO)

Disponibile gratuitamente sui canali Facebook e YouTube di EventidAmare e della Biblioteca Universitaria di Genova, la visita guidata virtuale porta alla scoperta della mostra in un’innovativa versione utilizzata a causa delle restrizioni introdotte dagli ultimi DPCM

Online il tour virtuale a "tra segno e colore", mostra collettiva nella biblioteca universitaria di Genova (VIDEO)

Un tour virtuale “Tra segno e colore”, con le opere di diciassette artisti ad accompagnare il pubblico in un viaggio alla scoperta del panorama artistico contemporaneo tra il figurativo e l’informale. È online la visita guidata virtuale a “Tra segno e colore”, mostra collettiva a cura di Daniele Grosso Ferrando inizialmente prevista dal 10 al 25 novembre alla Biblioteca Universitaria di Genova, ma costretta ad annullare inaugurazione e apertura a causa delle restrizioni introdotte per l’emergenza Covid-19. “Tra segno e colore” è organizzata da EventidAmare, Associazione Culturale Liguria-Ungheria, Consolato Onorario di Ungheria per la Liguria e Biblioteca Universitaria con il patrocinio di Regione Liguria, Città Metropolitana di Genova, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova. Il tour virtuale è fruibile gratuitamente sui canali Facebook e YouTube di EventidAmare e della Biblioteca Universitaria (https://www.eventidamare.eu/ - http://www.bibliotecauniversitaria.ge.it/it/).

"Abbiamo allestito “Tra segno e colore” alla Biblioteca Universitaria di Genova proprio a ridosso dell’ultimo giro di vite del governo sui musei e sulle mostre – spiega Pietro Bellantone, presidente delle Associazioni Culturali EventidAmare e Liguria-Ungheria – trovandoci quindi nella situazione di aver organizzato per mesi una mostra che, per forza di cose, è stata chiusa al pubblico tre giorni prima dell’inaugurazione. Ma non ci siamo fatti perdere d’animo e l’abbiamo subito resa virtuale, realizzando uno splendido “tour video” tra le meraviglie create dai diciassette artisti protagonisti, fruibile gratuitamente sui canali Facebook e YouTube di EventidAmare". In questa visita guidata virtuale si possono ammirare le opere di Aurora Bafico, Rosa Brocato, Gianni Carrea, Ida Fattori, Fulvia Fermi Steardo, Teresa Fior, Caterina Grisanzio, Giuliano Lo Pinto, Teresa Maggiore, Arianna Mariano, Enrico Merli, Claudia Nicchio, Vincenzo Rossi, Lucia Termini, Judit Torok, Ondina Unida e Agnese Valle. "Questa nuova rassegna artistica “Tra Segno e Colore” – aggiunge Daniele Grosso Ferrando, curatore della mostra – organizzata con acume critico da Pietro Bellantone nonostante le enormi difficoltà dovute alla pandemia, conferma ancora una volta la ricchezza e la vitalità della ricerca artistica a Genova e in Liguria, testimoniata da opere di vario genere che spaziano dal figurativo all’informale in una molteplicità di soluzioni e di esiti stilistici".

Il video tour della mostra è girato all’interno della Biblioteca Universitaria di Genovanella Sala delle Feste dell’ex Hotel Colombia. "Tra segno e colore costituisce un ponte fra persone, luoghi e visioni diversi – raccontano Paolo Giannone e Mariangela Bruno, rispettivamente Direttore e Responsabile eventi della Biblioteca Universitaria di Genova – ed è la dimostrazione viva di un impegno a far emergere il lavoro di artisti contemporanei, interpreti di un dialogo per immagini. Per la missione insita nella sua stessa natura, ma anche attraverso il suo patrimonio e con i suoi spazi – aggiungono – questa Biblioteca ha davanti a sé l’opportunità di essere parte attiva nella costituzione di una rete culturale da tessere innanzitutto sul nostro territorio, ma non solo: la connessione a mondi e spazi diversi, raggiungibili attraverso la comunicazione immateriale, ha ormai consolidato il superamento dei confini dati". Un esempio di commistione tra culture diverse, con Török Judit a rappresentare gli artisti ungheresi. "Török Judit è una poliedrica artista che vive in Liguria da trentadue anni – svela Giuseppe M. Giacomini, Console Onorario di Ungheria per la Liguria – e che dialoga con tutte le altre realtà artistiche che intendono garantire la presenza, la visibilità e la fruibilità dell’arte contemporanea, svolgendo contestualmente un ruolo attivo nella produzione di opere d’arte, con il coinvolgimento frequente di giovani artisti. Tornando a “Tra segno e colore”, l’allestimento della mostra e la realizzazione del video tour virtuale sono la dimostrazione che, nonostante i momenti avversi che stiamo attraversando, lo spirito e la creatività dell’essere umano non possano subire freni alla volontà di continuare ad esprimere sentimenti, valori e speranze".

Inizialmente prevista dal 10 al 25 novembre alla Biblioteca Universitaria di Genova, “Tra segno e colore” potrebbe essere organizzata nuovamente nel 2021. "È nostra intenzione allestire nuovamente questa mostra – conclude Pietro Bellantone – non appena la situazione sarà migliore, in modo in modo che il pubblico possa ammirare anche dal vivo le meraviglie di Aurora Bafico, Rosa Brocato, Gianni Carrea, Ida Fattori, Fulvia Fermi Steardo, Teresa Fior, Caterina Grisanzio, Giuliano Lo Pinto, Teresa Maggiore, Arianna Mariano, Enrico Merli, Claudia Nicchio, Vincenzo Rossi, Lucia Termini, Judit TorokOndina Unida e Agnese Valle".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium