/ Municipio Medio Levante

Municipio Medio Levante | 18 maggio 2021, 11:30

Piazza Palermo, inaugurata la Panchina Arcobaleno

Posizionata accanto a quella rossa, è la prima nel Municipio VIII Medio Levante. È stata colorata dalle ragazze del liceo Paul Klee e dalle socie dell’Associazione culturale Sintesi

Piazza Palermo, inaugurata la Panchina Arcobaleno

Inaugurata la Panchina Arcobaleno. Si è svolta ieri pomeriggio, in piazza Palermo, nel cuore del Municipio VIII Medio Levante, l’inaugurazione della prima panchina arcobaleno. Erano presenti i promotori dell’iniziativa, i Consiglieri del Municipio VIII Medio Levante Enrico Frigerio (Pd) ed Edoardo Marangoni (Noi con Alessandro Morgante).

La panchina colorata si trova accanto alla quella rossa, contro la violenza di genere: “Avanzano i simboli - dichiara Frigerio - contro le discriminazioni nella giornata internazionale contro l'omobitransfobia”.

Era presente anche Claudio Tosi, presidente di Arcigay Genova: “Nella giornata contro l'omofobia vogliamo fare i complimenti per il costante impegno nel combattere ogni forma di discriminazione”.

La panchina rainbow di piazza Palermo è stata colorata dalle ragazze del liceo Paul Klee e dalle socie dell’Associazione culturale Sintesi, nella foto: Roberta Limardo Borniotto e Ila Molinelli. “Una bella giornata con tanti amici e compagni consiglieri del Medio Levante - commenta Tosi - per inaugurare la prima panchina arcobaleno di Genova e ricordare così i diritti di tutti nella giornata mondiale contro l'omofobia. Un piccolo grande gesto, mentre in parlamento si discute l'approvazione del Ddl Zan”.

Marangoni, come il collega di Milano Angelo Turco, che ha partecipato all’analoga iniziativa, ha ricordato le sue parole e il motivo per cui si è scelto il 17 maggio per inaugurare le panchine arcobaleno: “Il 17 maggio si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia: la data è stata specificatamente scelta per ricordare la decisione dell’Organizzazione mondiale della sanità nel 1990 di declassificare l’omosessualità da disturbo mentale. Ma oggi non basta celebrare questa giornata, vogliamo che si arrivi rapidamente ad approvare la legge Zan. Perché, di ‘caso isolato’ in ‘caso isolato’, l’omofobia continua a fomentare violenze e odio, una spirale che va fermata. La panchina arcobaleno è di tutte e tutti, per coloro che sono in cammino, alla ricerca della propria identità. Vederla e potercisi sedere può fare la differenza, dando visibilità e ‘cittadinanza’ a tutte le identità, a tutte le storie. Il sogno è che tante e tanti si sentano liberi e tranquilli di stringersi la mano e baciarsi sulla panchina. È bello che sia in una piazza, un posto che tutti vedono, dove i bambini giocano. Speriamo che ci si possa anche baciare su questa panchina”.

Aggiunge Frigerio, che ha ringraziato per il lavoro di squadra Frigerio e Tosi: “Dai simboli partono le riflessioni, piccole o grandi che siano”. All’inaugurazione era presente anche Elena Putti (Pd) presidente della Prima Commissione per le Pari Opportunità Politiche Familiari del Municipio VIII Medio Levante, che ha portato il proprio saluto e la solidarietà ai colleghi che hanno lanciato l’iniziativa con una mozione che è stata accolta appunto per celebrare questa giornata internazionale, “che ha alto valore - dice Putti - e vuole anche sensibilizzare l’opinione pubblica e gli amministratori sull’importanza della legge Zan”.

Rosa Cappato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium