/ Municipio Centro Ovest

Municipio Centro Ovest | 24 agosto 2021, 17:30

Piazza Vittorio Veneto, da salotto di Sampierdarena al caos viabile

La rotonda recante il nome della delegazione, e tutta verde, appare trascurata. Non aveva migliorato la circolazione e addirittura l’ha complicata. Ma era sopportata perché esteticamente almeno era gradevole e bella. Ora non ha neppure più quella caratteristica

Piazza Vittorio Veneto, da salotto di Sampierdarena al caos viabile

Cuore e centro della Sampierdarena che scende in piazza, dalle manifestazioni politiche a quelle di vittorie sportive o alle grandi celebrazioni, piazza Vittorio Veneto era icona dell’urbanistica della delegazione. Ed è stato così per vari anni.

Ora è diventata oggetto di proteste e rattristate polemiche da parte dei cittadini che la vedono disordinata da un punto di vista viabile e trascurata negli arredi urbani. A partire dalla rotonda fiorita che dirige il traffico verso Ponente e Valpolcevera e che avrebbe dovuto dare un tocco di verde e ambiente alla piazza. Bella esteticamente, discutibile invece circa l’asse viario, ha rallentato il traffico provocando code che peraltro non si erano mai registrate prima.

Ora però l’aspetto positivo dato dall’estetica durata peraltro anni con ben curata flora, pare venire meno essendo diventata all’apparenza incolta e disordinata. Così ce la segnalano numerosi sampierdarenesi che mettono perciò in gioco anche la bellezza della rotonda ex fiorita, accettata per questo anche se in molti ritengono che abbia peggiorato il flusso di traffico: “Abbiamo protestato - afferma un esercente della piazza - ma non sono state prese in considerazione le nostre proteste. Non fa onore alla zona il suo nome impresso nella rotonda come se fosse un’aiuola e con tanto di stemma della delegazione. Fosse stata in centro città qualcuno si sarebbe mosso, sarebbe intervenuto; a noi nessuno ha dato risposte, né sono stati fatti interventi”.

Disappunto che trova analoga sponda da parte degli abitanti della piazza e del dedalo di via che parte da questa per un po’ tutte le direzioni. Critiche anche politiche che ricordano le molte promesse su una zona tra quelle più blasonate del capoluogo ligure e ora palesemente degradata, mai mantenute e nonostante la gente del posto sia impegnata fortemente per ridarle la dignità che tanti fatti ed i tempi le hanno tolto.

“Mi ricordo numerose celebrazioni di eventi importanti e vittorie sportive della nazionale e della Sampdoria per la quale tifo - afferma Bruno, signore di mezza età nato e cresciuto a Sampierdarena e abitante dell’omonima via, che scorre parallela alla piazza e poco più a Sud - ed ora ogni volta che passo dalla piazza provo grande tristezza. Non comprendo assolutamente, né lo comprende in genere la gente del posto, il motivo intanto di una viabilità cambiata rispetto a quello che è stata per anni. La concentrazione del flusso da Ponente verso via Cantore passando sotto il ponte della ferrovia e piazza Montano è un disastro. Non c’è un solo momento della giornata che non si faccia coda. E quello che è peggio che in questo quasi blocco del traffico finiscono perennemente anche tutti i mezzi pubblici. Inoltre sono stati tolti molti posteggi. Almeno c’era il verde ordinato della rotonda; ora neppure più quello”.

Voci analoghe a quelle di tanta altra gente, la piazza era un salotto, con molti bar ora con tavoli all’aperto per Covid ma anche sfruttando la bella stagione. Il parere degli avventori è questo con rammarico, dice un magrebino perfettamente integrato e che frequenti i bar di zona sul far della sera, quando torna dal lavoro, della gente che ha la percezione di essere abbandonata a se stessa oppure di vivere in attesa di interventi più volte annunciati e promessi, ma mai avvenuti. “Assolto” il Municipio: c’è molto impegno da parte dei politici locali che forse però non trovano sponda in via Garibaldi.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium