/ Politica

Politica | 26 ottobre 2021, 13:10

Genova, le precisazioni di Pd, Leu e 5 Stelle dopo i comunicati della Lega su Sampierdarena

Genova, le precisazioni di Pd, Leu e 5 Stelle dopo i comunicati della Lega su Sampierdarena

"Dopo aver preso visione di alcuni articoli usciti sulle vostre pagine a nome del gruppo Lega tramite comunicato stampa, vorremmo porvi alcuni chiarimenti e precisazioni in merito alla copertura della palestra del Centro Civico Buranello (articolo del 22/10/21) e ai totem dell'isola ambientale intorno al centro storico di Sampierdarena (articolo del 25/10/21)".

A scriverlo Amedeo Lucia, capogruppo Partito Democratico Centro Ovest, Mariano Passeri Capogruppo Liberi e Uguali Centro Ovest e Fabio Alfarone Capogruppo Movimento 5 Stelle Centro Ovest.

Relativamente alla copertura della palestra del Centro Civico Buranello, essendo rimasta esclusa dal Bando di riqualificazione urbana delle periferie trattandosi di manutenzione ordinaria e straordinaria in capo al Comune, la stessa è stata oggetto di vari documenti e richieste di tutti i gruppi politici presenti in Municipio Centro Ovest.

Come ricorda il consigliere Passeri Mariano, sia da parte del consigliere stesso con la professoressa Bisacchi Isabella sia da parte delle commissioni 2 e 3 del Municipio, sono stati effettuati numerosi sopralluoghi presso la palestra del CCBur per appurare lo stato gravoso in cui la stessa si trovava.Inoltre, come da documento che allego, la copertura è stata oggetto di una Mozione della Commissione 3 e votato all'unanimità dall'intero consiglio municipale in data 26/6/2019. Da ultimo, successivamente al documento sopra citato, dal 2019 ad oggi, sono state varie le richieste e gli ODG portati in discussione in sede di Consiglio affinché il rifacimento della copertura fosse inserita all'interno della prima annualità del documento Piano Triennale del Comune di Genova, ma, come afferma il consigliere Lucia Amedeo, tali documenti hanno trovato sempre il voto contrario del gruppo Lega municipale.

Per quanto concerne i totem dell'isola ambientale, non si tratta di un'installazione avvenuta in seguito alla brillante idea "rubata" ad un consigliere, ma di un progetto già previsto dal 2016 relativamente alla futura isola ambientale (o zona 30) intorno al Centro storico di Sampierdarena. Nel 2020, dall'attuale amministrazione comunale, furono installati sul territorio i totem in oggetto, i quali purtroppo presentavano solamente piantine del luogo con addirittura le diciture delle vie al contrario.

Per tale motivo, l'attuale maggioranza municipale è dovuta intervenire per rimediare agli errori che a livello comunale non sono stati visionati e corretti a priori. Come riferisce il presidente Colnaghi Michele, i totem sono stati oggetto di diversi sopralluoghi e riunioni, anche con gli assessori comunali Grosso, Piciocchi e Campora. Ci troviamo a ribadire che il Municipio sia intervenuto attraverso propri fondi per migliorare l'aspetto e l'utilità degli stessi totem, affinché avessero anche un carattere turistico e conoscitivo delle bellezze presenti sul territorio in essere, e coinvolgendo realtà di Sampierdarena per la loro realizzazione.

In conclusione, ci riteniamo soddisfatti ed orgogliosi nel momento in cui si intravedono risultati e si realizzano opere ed eventi per il nostro territorio, qualunque sia il soggetto proponente, ma allo stesso tempo troviamo abbastanza fastidiosa la volontà di alcuni consiglieri comunali e municipali del gruppo Lega di apparire e attribuirsi meriti altrui. Le elezioni amministrative sono alle porte e la campagna elettorale della Lega è già iniziata, ma almeno abbiano la decenza di non autoproclamarsi risolutori del tutto. Carta canta.

C.S.


SPECIALE ELEZIONI 2022 - GENOVA
Vuoi rimanere informato sulla politica di Genova in vista delle elezioni 2022 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo GENOVA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediGenova.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP GENOVA sempre al numero 0039 348 0954317.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium