/ Politica

Politica | 29 ottobre 2019, 17:29

Il sottosegretario De Cristofaro in visita presso gli istituti scolastici della Valpolcevera

Il consigliere regionale di Linea Condivisa: "Importante momento di ascolto; in Liguria cresce la dispersione scolastica, mancano insegnanti di sostegno, il 57% delle strutture scolastiche non ha il certificato di agibilità”

Il sottosegretario De Cristofaro in visita presso gli istituti scolastici della Valpolcevera

Quest’oggi il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino ha accompagnato il sottosegretario all’Istruzione Giuseppe De Cristofaro in una visita presso gli istituti scolastici della Valpolcevera. Hanno partecipano all’iniziativa il deputato Luca Pastorino (LeU), l’assessore regionale Ilaria Cavo, la presidente di Linea Condivisa Iole Murruni insieme ad alcuni membri dell’associazione. 

"Una giornata densa di incontri insieme all’onorevole De Cristofaro, venuto a Genova su nostro invito. Un’occasione per riflettere insieme agli insegnanti, ai dirigenti scolastici e agli studenti sullo stato dell’istruzione a Genova e in Liguria – dichiara Pastorino -. Accompagnati anche dall’assessore Cavo, abbiamo visitato due plessi scolastici “oltre il Ponte”, territorio complesso che resiste alle dure difficoltà causate dal crollo e risponde al disagio sociale promuovendo esempi assolutamente virtuosi. Anzitutto abbiamo visitato l’istituto comprensivo di Teglia, dove ci è stato mostrato il polo della disabilità del quale, proprio ieri, è stata inaugurata la sala multisensoriale. Successivamente abbiamo raggiunto la scuola “Don Milani”, una delle 3 scuole sperimentali d’Italia. Nei suoi laboratori ci si interroga sui problemi del mondo, si discute sui temi ambientali, si lavora sulla propria identità. Un istituto che deve restare a Genova; un’eccellenza che può contribuire a creare, finalmente, il polo nazionale per l’innovazione didattica insieme alle scuole “Pestalozzi” di Firenze e “la Rinascita” di Milano, facendo da apripista per altre esperienze".

"Un bellissimo momento di ascolto da parte delle massime istituzioni, in cui sono state presentate le eccellenze, ma anche le numerose criticità registrate nella nostra regione. Anzitutto, più del 57% delle strutture scolastiche liguri non possiede il certificato di agibilità - spiega Pastorino -. Va anche ricordata la cronica carenza di insegnanti di sostegno, a fronte di un progressivo aumento delle richieste. E poi l’aumento della dispersione scolastica, con la Liguria in crescita dello 0,3% rispetto al trend nazionale; dato, quest’ultimo, strettamente connesso l’andamento della povertà relativa che, per i minori, oggi raggiunge l’11,3%: oltre 1 ragazzo ligure su 10. Una vera emergenza. Su tutti questi fronti abbiamo chiesto al sottosegretario De Cristofaro un impegno straordinario: Linea Condivisa non parla di periferie dal centro della città, ma cerca di affrontare i problemi laddove si originano, confrontandosi con gli insegnanti e tutti coloro che ogni giorno si trovano in prima linea per assicurare il benessere e il futuro dei nostri ragazzi".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium