/ Cultura

Cultura | 08 giugno 2021, 12:45

Un libro di favole per bambini, idea del Rotary per far riscoprire i valori offuscati dalla pandemia

Il volume, ‘Racconti in famiglia con qualche meraviglia’, edito da Termanini e realizzato dai Rotary Portofino, Centro Ovest, Golfo di Genova, è per i giovanissimi ‘segregati’ causa virus. Il ricavato andrà al Don Orione

Un libro di favole per bambini, idea del Rotary per far riscoprire i valori offuscati dalla pandemia

Racconti in famiglia con qualche meraviglia’: meraviglia soprattutto è aiutare i bambini, divertirli. Modo per cercare di fare superare a costoro, senza particolari traumi psicologici, questo incredibile, lungo periodo di mutazione nelle relazioni sociali, per virus e pandemia. Per questo il Rotary, associazione dedita fortemente al sociale, ha deciso di pubblicare un libro con il titolo scritto sopra. Idea partita dal Rotary Portofino del presidente Mario Fuselli, capofila di questo progetto, cui si sono uniti nell'immediatezza quello del Centro Ovest e Golfo di Genova.

Il libro aiuta i bambini perché racconta una serie di divertenti, semplici ma efficaci favolette narrate da animali, che sono notoriamente amatissimi dai bambini e scritte con penna dolcissima da Carolina Mantegazza e Donatella Mascia. Il libro, spiega il presidente Fuselli, è per bambini di scuole primarie e relative famiglie. Scopo e ambizione è quello di aiutare figli e nipoti a riscoprire valori come stare insieme, comunicare, essere amici, amare la natura, forse persi un po’ di vista da tempo e che il periodo di pandemia ha magari fatto apprezzare, avendoli levati in buona parte ed essendo mutate le modalità.

Ma il libro, edito da Stefano Termanini editore, che ha operato anch’egli nell’ottica della pura solidarietà, per decisione rotaryana devolve tutti i suoi proventi al Don Orione, struttura che non ha bisogno di presentazioni, raddoppiando quindi le finalità, divise tra benefiche e solidaristiche. Oltre alla simpatia dei testi, a rendere il libro particolarmente allegro e vivace, ci sono le immagini disegnate da Antonella Compagnino. Dieci le storie, particolari le trame, divertenti ed intriganti quando a narrarle in prima persona sono i gatti oppure gli uccellini. Animali peraltro amatissimi dai più piccini che spesso ne hanno in casa.

Il volume ha già ottenuto grandi consensi e apprezzamenti dai bambini ed è stato diffuso in molte scuole ottenendo successo. A breve sull’opera verrà anche realizzato un video promo. ‘Trame’ intriganti e divertenti quelle delle storie, che contengono anche un pizzico di morale che può giovare ai bambini per fare qualche riflessione.

Come quella dell’uccellino che recupera e riporta alla bambina che ha perso il suo palloncino colorato. Oppure quello di un altro piccolo volatile che potrebbe essere nominato poliziotto ad honorem perché dall’alto vede una rapina e gira la telecamera in strada in modo che vengano filmati i colpevoli. Storie surreali ovviamente, frutto di pura fantasia ed impossibili, ma comunque divertenti ed appassionanti per bambini ai primi anni di scuola. Altri protagonisti narratori i gatti ed i cani, animali che spesso saranno compagni di molti bambini lettori, visto che ormai si calcola che un italiano su tre possieda un animale domestico.

Tutti sempre in una intersecazione con bambini che in ogni favola affiancano gli animali. Ed a rendere allegro il volume c’è il forte impatto dei colori nei disegni che illustrano le varie pagine. Colori vivaci, umani ed animali tracciati a tinte sempre particolari e che riescono a dare un volto ai protagonisti immaginari del libro. Volti di ragazza sempre piacevoli, così come lo sono gli animali, veri personaggi ed interpreti primari del libro. E sfondo alle favole è sempre la natura, il verde, colline, monti descritti e disegnati.

Dino Frambati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium