/ Attualità

Attualità | 01 febbraio 2023, 17:31

Pegli, arriva il bookcrossing di quartiere. Sabato l’inaugurazione in piazza Bonavino

L’iniziativa è promossa dal Comitato Pegli Bene Comune grazie al Municipio VII Ponente, alla Biblioteca Benzi, alla Cooperativa Omnibus e ad Agorà e Centro Zenit. Anche la Val Varenna chiede una postazione analoga

Pegli, arriva il bookcrossing di quartiere. Sabato l’inaugurazione in piazza Bonavino

Prendi un libro, lascia un libro. L’idea del bookcrossing ha preso sempre più campo nella nostra città. Partita dalle biblioteche, dalle sale d’aspetto e dalle fermate dei mezzi pubblici e delle stazioni ferroviarie, è diventata a poco a poco una bella consuetudine, oltre a un esperimento interessante di diffusione della cultura e di sostenibilità.

Nel Ponente genovese, nei mesi scorsi, ha aperto una postazione di bookcrossing sulla passeggiata a mare di Voltri e ora, con le stesse modalità, ne arriva una pure nella delegazione di Pegli. L’inaugurazione della nuova postazione per lasciare un libro e prenderne un altro è prevista per sabato pomeriggio alle ore 15. La zona prescelta per l’installazione della casetta del bookcrossing è piazza Bonavino, nei pressi della scuola media ‘Galeazzo Alessi’ e della succursale del liceo classico ‘Giuseppe Mazzini’.

L’iniziativa ha come capofila il Comitato Pegli Bene Comune, su patrocinio del Municipio VII Ponente. “Si tratta - affermano i volontari del comitato - del primo bookcrossing di quartiere a Pegli, accessibile 24 ore su 24 e sette giorni su sette. Chiunque potrà prendere o lasciare liberamente e gratuitamente un libro in una delle due casette attrezzate ad hoc, una con libri per adulti e l’altra con libri per bambini. L’obiettivo è di condividere il più possibile il piacere della lettura con gli altri, avvicinando alla cultura anche coloro che non sono abituati a frequentare biblioteche e librerie”.

Il Comitato Pegli Bene Comune, da sempre in prima linea in tantissime iniziative legate al territorio, ringrazia “tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto: Municipio VII Genova Ponente per le autorizzazioni e il montaggio delle casette, l’associazione culturale Donne Insieme e la Cooperativa Omnibus per la fornitura di libri, la Agorà Coop per averci regalato le casette, l’Edu Centro Zenit del Cep per avercele custodite, la Biblioteca Rosanna Benzi per la preziosa collaborazione e ovviamente il panificio Di Cara che ci fornirà della squisita focaccia per il rinfresco che ci sarà subito dopo l’evento. Ancora una volta, un bellissimo gioco di squadra con un unico obiettivo: rafforzare la cultura e la socialità del nostro quartiere, che vogliamo sempre più bello e più vivo, con servizi e attrazioni culturali a disposizione di cittadini di tutte le età, ma anche di turisti”.

Nel frattempo, le richieste di postazioni di bookcrossing si allargano. Tra le altre, c’è anche quella del Comitato Val Varenna: “Qualche giorno fa, abbiamo visto l’inaugurazione della postazione bookcrossing a Voltri, in piazza Odicini, curata dalla Biblioteca Benzi di Voltri. L’idea ci è piaciuta e, in seguito anche all’interesse mostrato da alcune persone che ci hanno contattato, abbiamo chiesto la possibilità al Municipio VII Ponente di posizionarne una simile all’interno dei Giardini ‘Luciana Canepa’, luogo di ritrovo dei bimbi della scuola ‘Le Pratoline’ e non solo. Speriamo che la nostra proposta possa essere accolta”.

Stesso interesse, come raccontato da ‘La Voce di Genova’, è arrivato nei giorni scorsi nel quartiere della Foce. I cittadini chiedono una nuova installazione, più curata, in una zona verde tra via Casaregis, via Ruspoli via Cecchi (una volta vi era un bookcrossing all’interno di una vecchia cabina telefonica in piazza Tommaseo): “Vogliamo abbellire il quartiere, il bookcrossing rientra tra le iniziative che intendiamo portare avanti”, spiega Tiziana Camilla, una delle volontarie che fanno parte di ‘PuliAmo la Foce’, un gruppo di persone che ogni giovedì puliscono la zona a titolo volontario, liberandola dalla spazzatura che si deposita sui marciapiedi. Dell’iniziativa sono stati informati la presidente del Municipio VIII Medio Levante, Anna Palmieri, e il suo vice Luca Rinaldi, che hanno già incontrato il comitato. È bello veder fiorire queste ‘casette’ un po’ in tutta la città. Importante, però, rispettare sempre il principio base del bookcrossing: prendi un libro, lascia un libro. Altrimenti la catena si rompe…

Alberto Bruzzone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium