/ Cultura

Cultura | 05 ottobre 2018, 15:30

Da Testimoni a THeTestimoni di Genova col videoclip "Sòn Zeineze"

I protagonisti dell’ironica web serie novità 2018 firmano Sòn Zeneize, la loro prima hit hip-hop. East Coast e West Coast s’inchinano a Levante e Ponente a colpi di mortaio e fugassa. Dopo la collaborazione di Di Marco, ecco il videoclip con Chiodaroli (VIDEO e FOTO)

Da Testimoni a THeTestimoni di Genova col videoclip "Sòn Zeineze"

Esce oggi Sòn Zeineze la prima hit firmata dai Testimoni di Genova. I protagonisti dell’omonima web serie novità 2018 per l’occasione hanno ceduto alla tentazione di una deviazione nel mondo hip-hop, trasformandosi nei THeTestimoni e continuando la loro opera di conversione di foresti tra rime in zeneize, sneaker lucide, beat trascinanti e abiti oversize.

I Testimoni di Genova è una nuova web serie nata da un semplice gioco di parole e dalla fantasia di due videomaker liguri in trasferta, Ila Scattina ed Emilio Pastorino. Il divertente format, apparso per la prima volta sul web lo scorso 9 giugno e diventato rapidamente un fenomeno virale, racconta le surreali gesta di un agguerrito gruppo di citofonatori seriali, pronti a tutto per diffondere la "Parola di Genova" e i fondamenti della nobile civiltà ligure.

Con le note di Sòn Zeneize, i carruggi della città della Lanterna si vestono delle atmosfere di LA e della Grande Mela, la street-credibility decolla e i Testimoni di Genova si confrontano con una drammatica odissea notturna fatta di fornai e pastai chiusi. Ad attendere gli eroici predicatori da citofono, le tentazioni proposte da negozianti foresti (gli unici inspiegabilmente aperti) e l’ennesima durissima prova da superare. Così Ponente e Levante rispondono idealmente alla storica faida d’oltreoceano West Coast contro East Coast, finalmente uniti per convertire il mondo alle gioie della Parola di Genova.

Anche per questa inaspettata deviazione musicale la ricetta è sempre la stessa: un inconfondibile mix di amore per l’ironia, grande attenzione alla parte tecnica dei video (due registi/fotografi restano ugualmente esigenti da qualunque parte dell’obiettivo li si metta…), voglia di sorridere e tanta tanta genovesità, da infondere agli ignari foresti che ancora non sono #pestoaddicted e #focaccialovers.

L’arrangiamento del brano è stato realizzato da Teo Marchese. Regia e montaggio, invece, sono stati firmati da Ila Scattina, protagonista del video assieme agli altri Testimoni di Genova, Emilio Pastorino (anche operatore con Rocco Bergamelli) e Stefano Ulivieri.

Hanno collaborato anche Stefano Chiodaroli, nei panni del panificatore foresto, Jennifer Bonetti, Alessandra Ceruti e Linda Micheletti per il sensuale “car wash fugassato”, Claudia Cazzoli e Francesca Garavelli.

 

 

Sòn Zeneize è disponibile anche su Spotify (ascolta il brano https://spoti.fi/2OARYiC) insieme a una sorpresa: una rivelazione per tutti i “seguaci” della Parola di Genova, un’avvincente sfida per tutti i foresti.

Per recuperare le puntate perse dei Testimoni di Genova e scoprire cosa li attenderà nei prossimi episodi, è sufficiente seguire i loro canali social: unclesingerproduction su Facebook, UncleSingerProd su YouTube, testimonidigenova su Instagram.

rg

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium